Banner sponsor Banner pubblicitario

Come fare “bitcoin mining” in una “pool” e se conviene farlo in Italia ?

Bitcoin mining pool

Dopo che hai scelto il giusto hardware e software per minare BTC puoi unirti ad una “pool” ovvero un gruppo di persone dove ognuno dei quali presta una parte di risorse del proprio hardware per risolvere delle crittografie.

Una volta divenuto membro di uno di questi gruppi crei un piccolo account personale tramite la quale scarichi e installi un particolare programma Java. Quando avvii questo programma una parte delle risorse del tuo PC vengono messe a disposizione del gruppo.

Per ogni crittografia risolta vengono assegnati uno più pacchetti da 50 BTC, ovviamente ripartiti tra tutti i membri in base al contributo di risorse dato.

Per quanto concerne la possibilità di farlo in Italia per il momento non conviene per via dei costi troppo elevati dell'energia elettrica. Maggiori dettagli.

Come scegliere la giusta pool-mining per estrarre bitcoin?

Se decidi di iscriverti ad una mining-pool è necessario soffermarsi sul alcuni aspetti da prendere in seria considerazione tra cui:

  • tasse da pagare per la gestione della “pool” - Le tasse di solito variano dallo 0% (in caso di nuove pool o perché si basano su donazioni) fino al 4%, ma di norma troverai una tassazione dell’ 1%.
  • locazione del server: se risiedi in Italia, quindi in Europa ma fai mining su un server in Cina non otterrai i migliori risultati. È consigliabile operare su server che sono fisicamente situati nel tuo paese o il più vicino possibile in modo tale da minare in modo più efficiente.
  • payout minimo - soglia minima da raggiungere per ritirare (manualmente o automaticamente) le proprie monete guadagnate.
  • vardiff - acronimo di difficoltà variabile. Indica il livello di difficoltà delle tue azioni che aumenterà e diminuirà a seconda del tuo hashrate.
  • tipi di moneta da estrarre - le "Multi mining pool" ti permettono di scegliere tra diverse criptovalute che alla fine potrai convertire (attraverso la stessa piattaforma) in BTC; in questo momento le criptovalute più popolari e/o redditizie sono il bitcoin, Zcash , ed Ethereum. Poi ci sono anche le mining-pool appartenenti alla categoria “Merge Mining” che ti consentono di estrarre contemporaneamente due diverse criptovalute senza perdita di efficienza.
  • metodo di pagamento del premio per ogni blocco risolto – negli ultimi anni sono stati sviluppati differenti sistemi di pagamento tra cui:
    • CPPSRB - Capped Pay Per Share with Recent Backpay.
    • DGM - Double Geometric Method.
    • ESMPPS - Equalized Shared Maximum Pay Per Share.
    • POT - Pay On Target.
    • PPLNS - Pay Per Last N Shares.
    • PPLNSG - Pay Per Last N Groups (or shifts).
    • PPS - Pay Per Share.
    • Prop. - Proportional.
    • RSMPPS - Recent Shared Maximum Pay Per Share.
    • Score
    • SMPPS - Shared Maximum Pay Per Share.

Qual'è la mining pool migliore ?

Di seguito trovi un grafico a torta che mostra le prime dieci “pool” più grandi al mondo e di conseguenza chi distribuisce più "Hash" ai principali gruppi di minatori. Dopo il grafico trovi la tabella con l’elenco completo ovvero le 21 “pool” più popolari. Questi dati sono relativi al 6 Aprile 2017 e possono cambiare fino a un minimo di ogni 4 ore. Per rimanere costantemente aggiornato puoi guardare il “pool share” in tempo reale offerto da blockchain.info.

Mining pool migliore

Di seguito la lista completa delle 21 Pool più grandi al mondo e qui il link di Wiki sulla comparazione delle mining pools.

Pool Distribuzione hashrate
AntPool 16,8%
BitFury 12,1%
F2Pool 11,6%
BTCC Pool 8,3%
ViaBTC 6,5%
BTC.TOP 5,2%
Bixin 4,9%
BTC.com 4,6%
SlushPool 4,6%
BW.COM 4,2%
GBMiners 4,2%
1Hash 3,9%
Bitcoin.com 2,8%
BitClub Network 2,3%
Unknow 1,8%
Kano CKPool 1,1%
Telco 214 1,1%
CANOE 0,8%
GoGreenLight 0,7%
xbtc.exx.com 0,5%
BATPOOL 0,5%

Nel mondo quali sono i paesi che minano il maggior numero di bitcoins ?

Nazioni che producono maggiore potenza hash

Attualmente (come mostrato nel grafico a torta del precedente paragrafo) il bitcoin mining è in mano a circa 15 compagnie che sostengono la maggior parte della potenza della rete hash. Alcune di queste aziende hanno sede nello stesso paese in quanto la nascita e lo sviluppo delle principali “pool” è avvenuta e avviene in quei paesi dove ci sono fonti di energia rinnovabile o che comunque hanno un costo dell’elettricità relativamente basso; questo è il motivo principale per la quale l’Italia (probabilmente) in futuro non apparirà in una di queste classifiche.

La Cina grazie a un ottimo prezzo di mercato dell’elettricità è il paese con la maggiore percentuale di estrazione di bitcoin. Fonti (non verificate) affermano che alcune centrali elettriche direzionano l’elettricità avanzata verso alcune strutture di pool-mining evitando qualsiasi tipo di spreco di energia. In Cina troviamo aziende come BTCC, AntPool, F2Pool e BW.

La Georgia è in seconda posizione grazie a BitFury uno dei più grandi produttori di hardware per minare bitcoin.

In terza posizione troviamo la Svezia grazie alla compagnia di bitcoin miner KnCMiner con sede a Stoccolma.

Infine troviamo gli Stati Uniti con la compagnia 21Inc con sede in California.

Freccia torna in alto